Incentivi Reddito di Cittadinanza

INCENTIVI PER LE IMPRESE - REDDITO DI CITTADINANZA

 

Lavoratori interessati

Beneficiari del reddito di cittadinanza

 

Soggetti beneficiari

I datori di lavoro privati.

 

Tipologia di assunzioni incentivate

Assunzioni a tempo pieno e indeterminato.

 

Modalità di erogazione dell’incentivo

L’incentivo è riconosciuto, sotto forma di sgravio contributivo, per un importo pari alla differenza tra le 18 mensilità del Reddito di Cittadinanza e quanto già goduto dal beneficiario stesso. Tale importo è pari almeno a 5 mensilità per un importo massimo pari a 780 euro mensili.  Le mensilità passano a 6 nel caso di assunzione di soggetti svantaggiati e donne beneficiarie del Reddito di Cittadinanza.

 

Condizioni per il riconoscimento dell’incentivo

Ai fini del riconoscimento dell’incentivo:

  • il lavoratore beneficiario del Reddito di Cittadinanza non può essere licenziato nei primi 24 mesi, senza giusta causa o giustificato motivo;
  • il datore di lavoro realizzi un incremento netto del numero di dipendenti a tempo pieno e indeterminato, a meno che attraverso tali assunzioni si provveda alla sostituzione di lavoratori cessati dal servizio per pensionamento.

Le agevolazioni di cui al presente articolo non spettano ai datori di lavoro che, nel triennio precedente alla richiesta, siano stati destinatari di provvedimenti sanzionatori ancorché non definitivi concernenti le violazioni di natura previdenziale ed in materia di tutela delle condizioni di lavoro che costituiscono cause ostative al rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) ai sensi dell'articolo 1, comma 1176, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Sei una impresa che deve assumere personale? Contattaci per informazioni e per accedere agli incentivi previsti dal Reddito di Cittadinanza.

 




NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato