OCCUPAZIONE MEZZOGIORNO 2018

Regioni Interessate
Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna.

Lavoratori interessati

  • Lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età;
  • lavoratori con 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, ai sensi del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 20 marzo 2013.

Fatto salvo il caso di una trasformazione da tempo determinato ad indeterminato i soggetti interessati non devono aver avuto un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con il medesimo datore di lavoro.

Per i lavoratori di età compresa tra i 25 ed i 34 anni di età, l’incentivo può essere fruito solo quando, in aggiunta alle condizioni di incremento occupazionale netto, ricorra una delle seguenti condizioni:

  • il lavoratore sia privo di impegno regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
  • il lavoratore non sia in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o di una qualifica o diploma di istruzione e formazione professionale;
  • il lavoratore abbia completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non abbia ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito;
  • il lavoratore sia assunto in professioni o settori caratterizzanti da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno il 25% la disparità media uomo-donna in tutti i settori economici dello Stato, ovvero sia assunto in settori economici in cui sia riscontrato il richiamato differenziale nella misura di almeno il 25%.

Tipologia di Assunzioni Incentivate

L'incentivo è riconosciuto per assunzioni effettuate nel 2019 e 2020, con le seguenti tipologie contrattuali:

  • Contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione.
  • Contratto di apprendistato professionalizzante.
  •  Trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto di lavoro a tempo determinato.

L’incentivo è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale.

Importo e durata dell’incentivo

L’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060,00 euro su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile.
In caso di rapporto a tempo parziale il massimale è proporzionalmente ridotto.

L’incentivo è cumulabile con l’incentivo strutturale all’occupazione giovanile stabile, previsto dall’art.1, comma 100, della Legge 27 dicembre 2017, n.205.

Contattaci per una consulenza gratuita




NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato